esonica blog chiuso

ci siamo trasferiti su www.fiscaleweb.com

Archive for 21 gennaio 2008

Approvato Modello 730

Posted by arielkai su gennaio 21, 2008

730.jpeg

E’ stato approvato il nuovo modello 730/2008, il modello di chiarazione semplificato per dichiarare i redditi percepiti nel 2007 e richiedere gli eventuali rimborsi, che arriveranno direttamente in busta paga.

Tra le novità di quest’anno vi sono:

  1. la modifica delle aliquote e degli scaglioni di reddito. Con la Finanziaria 2007 è stata
    infatti ridisegnata la curva delle aliquote che verranno applicate nella misura del 23% fino a reddito di 15mila euro l’anno; del 27% dai 15mila ai 28mila; del 38% dai 28mila ai 55mila; del 41 % dai 55mila ai 75mila e del 43 % dai 75mila euro in su;
  2. l’introduzione di detrazioni per pensione, lavoro dipendente e alcuni redditi assimilati
    a quelli di lavoro dipendente e di detrazioni per carichi di famiglia in sostituzione delle
    precedenti deduzioni e di un’ulteriore detrazione di 1.200 euro per le famiglie numeros;
  3. nuove detrazione del 19 % dall’imposta lorda per le seguenti spese sostenute dai contribuenti: iscrizione annuale e abbonamento ad associazioni sportive, palestre, piscine, per i ragazzi fra i 5 e i 18 anni per un massimo di 210 euro; canoni di locazione per contratti stipulati o rinnovati da studenti universitari fuori sede; spese sostenute per badanti nei casi di non autosufficienza; spese per intermediazione immobiliare; acquisto di personal computer da parte di docenti di scuole pubbliche; erogazioni liberali a favore di istituti scolastici;
  4. tra le altre detrazioni introdotte dalla Finanziaria 2007, particolarmente rilevanti sono quella del 55 % per le spese di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio
    esistente e quella del 20 % per la sostituzione di frigoriferi e congelatori e per
    l’acquisto di apparecchi televisivi digitali;

Il modello e i chiarimenti possono essere reperiti presso il sito dell’Agenzia delle Entrate

Posted in Detrazioni, Finanziaria | Contrassegnato da tag: , , , , | 1 Comment »

Veicoli del professionista: Detrazione

Posted by arielkai su gennaio 21, 2008

auto_bmw.gif

Veicoli, auto e moto, del professionista: Quanto dedurre?

Molte volte ci siamo posti questa domanda non riuscendo a dare bene una risposta a causa dei continui cambiamente nella normativa, prima il costo si poteva dedurre al 80% poi al 25% per finire al 40%.

Ma cerchiamo di fare chiarezza.

DEDUCIBILITA’ :

  • Il costo di acquisto degli autoveicoli è deducibile al 40% del costo di acquisto per un valore massimo di Euro 18.075,99.
  • Per il costo di acquisto di un motociclo (cilindrata superiore a 50 cc) la percentuale di detrazione rimane invariata ma l’ammontare deducibile è portato ad un valore massimo di Euro 4.131,66; nel caso dei motocicli l’ammontare del costo scende a euro 2.065,83.

I professionisti possono dedurre solo un veicolo e nal caso di studi Professionali un veicolo per ogni Associato

DETRAZIONE:

  • L’IVA sull’acquisto degli autoveicoli è detraibile nella misura del 40% qualora il veicolo non sia utilizzato interamente per fini professionali. La medesima detraibilità vale per le spese di uso e manutenzione dell’autoveicolo. Resta invece indetraibile l’IVA sui pedaggi autostradali.

Fonte: Agenzia delle Entrate

Posted in Detrazioni, Finanziaria | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Cartelle di pagamento: Fideiussione dopo i 50 mila Euro

Posted by arielkai su gennaio 21, 2008

tributi-cartella-pag1.jpg

Una cartella di pagamento, emessa dall’ente esattore incaricato, può essere pagata in più rate(rateazione) se il contribuente ritiene che la somma da pagare sia troppo elevata.

Per detta rateazione, in alcuni casi, è necessario presentare idonea garanzia fideiussoria (bancaria o assicurativa), che fino all’entrata in vigore della nuova Finanziaria era rimasta alle vecchie 50 milioni di lire che tradotti inEuro diventavano 25.822 circa.

Ora la finanziaria ha portato importanti novità:

  1. Innalzamento del limite per dover presentare apposita garanzia fideiussoria ad euro 50.000,00;
  2. In caso di somme superiori ad euro 50.000,00 la garanzia può essere prestata, oltre che dagli ordinari istituti bancari e assicurativi, anche dai consorzi di garanzia collettiva dei fidi (Confidi) iscritti negli appositi elenchi previsti dal Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia;
  3. In alternativa alle forme di garanzie appena citate, dal 1° gennaio 2008 il credito iscritto a ruolo potrà essere garantito dall’ipoteca iscritta ai sensi dell’articolo 77 del Dpr 602/1973 (‘iscrizione di ipoteca in ambito di riscossione coattiva) ovvero, dietro espressa autorizzazione dell’ufficio creditore, dall’ipoteca volontaria iscritta su un immobile di proprietà esclusiva del debitore (o di un eventuale terzo datore di ipoteca) per una somma pari al doppio della somma iscritta a ruolo;

Quindi per i ruoli con importi inferiori si potrà chiedere la rateazione senza presentare alcuna garanzia fideiussoria, semplificando in tal modo la procedura e riducendo gli oneri accessori.

Fonte: Agenzia delle Entrate

Posted in Economia | Leave a Comment »