esonica blog chiuso

ci siamo trasferiti su www.fiscaleweb.com

Finanziaria 2008, in breve i punti salienti

Posted by arielkai su gennaio 10, 2008

finanziaria.jpg

Ci siamo trasferiti su

www.fiscaleweb.com

Le novità della finanziaria 2008 sono , come tutti gli anni, molte. Cercheremo nei giorni a seguire di tenervi informati con i vari aggiornamenti e le varie circolari, di chiarimenti, dell’Agenzia delle Entrate.

Per ora riassumiamo i punti piu significativi:

Le novità per le persone fisiche:

ICI – nuova detrazione per l’abitazione principale sino a un massimo di 200 euro che si aggiunge a quella già prevista di 103,29 euro. (art.1 c.5)

Detrazione per gli inquilini titolari di contratti di locazione registrati di euro 300 elevati a 991,6 per i piu’ giovani se il reddito complessivo non supera euro 15.493,71; di euro 150 elevati a 495,8 se il reddito complessivo supera euro 15.493,71, ma non euro 30.987,41.;

Assegno di mantenimento con detrazione forfetaria.

Esenzione IRPEF per i fabbricati se di importo non superiore a 500 euro, l’imposta non è dovuta.

Detrazioni per famiglie numerose per un importo pari a 1200 euro in presenza di almeno quattro figli a carico.

Proroga della detrazione del 36% per le ristrutturazioni edilizie e dell’Iva 10% per gli anni 2008, 2009 e 2010.

Riqualificazione energetica detrazione del 55% – proroga fino al 31 dicembre 2010, per infissi e pannelli solari non è piu richiesta l’asseverazione del tecnico e l’attestato di qualificazione energetica.

Asili Nido – proroga detrazione del 19% per un importo non superiore a 632 euro annui per ogni figlio

Detrazione interessi passivi per mutui ipotecari
– Aumento della detrazione a 4000,00 euro (invece che 3.615).

Non vedenti e non udenti
– Non pagano la CCGG sui telefoni.

Lavoratori frontalieri – non pagano fino a 8000 euro per gli anni 2008, 2009 e 2010.

Detrazione ai docenti per l’aggiornamento – nella misura del 19 fino ad un importo massimo di 500 euro.

Detrazione per studenti universitari anche per i canoni a collegi, 19% per un importo non superiore a 2.633 euro .

No Canone RAI per i poveri – con reddito non superiore a 516,46 e 75 anni.

Rateazione delle somme dovute per tutti i contribuenti se superiori a duemila euro in sei rate trimestrali o se superiori a cinquemila euro in venti rate trimestrali.

Rivalutazione Terreni e partecipazioni posseduti al 1° gennaio 2008.

Detrazione dell’abbonamento dell’autobus del 19% fino a 250 euro .

Le novità per le imprese e professionisti:

Scomputo delle perdite dal 1° gennaio 2008 per imprese e lavoratori autonomi in contabilità semplificata

Deducibilità degli interessi passivi – Per i soggetti IRES nel limite del 30 per cento del risultato operativo lordo della gestione caratteristica. (aboliti Thin cap e pro rata patrimoniale)

Aliquota IRES al 27,5% con decorrenza invece del 33%

PEX – riduzione della tassazione delle plusvalenze che si traduce in una percentuale di esenzione del 95% contro l’attuale 84%.

Ammortamenti anticipati – non sono più ammessi, Ammortamento intero solo per il 2008 per i beni nuovi.

Leasing – deducibilità a condizione che la durata del contratto non sia inferiore ai due terzi del periodo di ammortamento, per gli immobili con un minimo di 11 anni e un massimo di 18 anni.

Abolizione del prospetto EC – come conseguenza del divieto di deduzioni extracontabili.

Spese di rappresentanza – dal 2008 saranno deducibili integralmente o indeducibili se non conformi ai criteri che verranno stabiliti con un decreto. Deducibili i beni gratuiti di valore unitario non superiore a euro 50.;

Società immobiliari e di costruzione – sono deducibili gli interessi passivi pagati per l’acquisto di immobili destinati alla locazione abitativa (non strumentali).

Estromissione beni immobili dall’impresa individuale entro il 30 aprile 2008 con pagamento di una imposta sostitutiva del 10% o del 30 per cento se la cessione sarebbe soggetta a Iva.

Tassazione imprese individuali e società di persone al 27,5% a tassazione separata a condizione che i redditi non siano prelevati o distribuiti.

Riorganizzazione e Trasferimento di complessi aziendali mediante operazioni di fusione, scissione e conferimento
estensione del regime di neutralità fiscale anche ai conferimenti tra società di persone e ai soggetti non residenti di aziende collocate in Italia e possibilità di affrancare i valori mediante pagamento di una imposta sostitutiva modulata in tre scaglioni (12%-14%-16%).

L’IRAP si sgancia dal reddito e va direttamente alla Regione – Anche la dichiarazione non farà più parte dell’Unico ma sarà presentata direttamente alla Regione.

Limiti ai criteri di utilizzo risultanti dal quadro RU – dal 1º gennaio 2008, viene stabilito un tetto annuale alle compensazioni di 250.000 euro.

Liquidazione Iva di gruppo – il credito emergente dalla dichiarazione degli enti e delle società partecipanti alla procedura di liquidazione di gruppo relativa all’anno precedente non possano confluire nei calcoli compensativi.

Agevolazione a favore delle aggregazioni professionali – di almeno quattro ma non più di dieci professionisti, con attribuzione di un credito d’imposta di importo pari al 15 per cento dei costi sostenuti per l’acquisizione di beni mobili e programmi informatici, ristrutturazione e manutenzione degli immobili.

Possibilità per le agenzie di viaggio e turismo ai applicare l’Iva in regime ordinario limitatamente alle prestazioni alberghiere, all’organizzazione di convegni congressi e simili.

Imputazione proporzionale dell’ammortamento dei terreni (norma interpretativa) dedotto sino a tutto il periodo d’imposta 2005.

WHITE LIST – accoglierà gli Stati e i territori che assicurino, sulla base di idonee convenzioni, uno scambio di informazioni effettive e il piu’ ampie possibile. Verrà predisposta con un apposito decreto ministeriale.

Responsabilità fiscale per i revisori se omettono di esprimere i giudizi sul bilancio. Sanzione fino al 30 per cento del compenso e, comunque non superiore all’imposta effettivamente accertata.

Semplificazioni fiscali per i contribuenti minimi e marginali con un volume di affari non superiore a 30.000 euro. Aliquota sostitutiva pari al 20 per cento; non soggezione agli studi di settore; no elenchi Iva clienti e fornitori; no IRAP; riduzione degli adempimenti contabili.

Modifiche alla disciplina delle società di comodo con riduzione delle percentuali di determinazione dei ricavi minimi e riapertura della disciplina transitoria prevista per lo scioglimento o la trasformazione in società semplice e l’assegnazione dei beni ai soci della società.

Reverse charge – Introduzione sanzione – ridotta al 3% dell’imposta irregolarmente assolta.

Il Reverse charge si applica anche alle cessioni di fabbricati strumentali effettuate nei confronti di soggetti che svolgono in via esclusiva o prevalente attivita’ che conferiscono il diritto alla detrazione d’imposta in percentuale pari o inferiore al 25 per cento( dal 1 marzo 2008 )

Stampa Libri contabili – entro tre mesi dalla presentazione delle dichiarazioni annuali.

Anche i privati diventano solidali per il pagamento dell’IVA se il valore dichiarato dell’immobile è diverso da quello effettivo.

Fattura elettronica per chi lavora con la Pubblica Amministrazione. Le fatture cartacee non potranno essere pagate!!!! (art. 1 c. 209-210)

Istanze di rimborso crediti Iva infrannuali solo telematiche
– si attende un decreto.

Presentazione del modello 770 ordinario – entro il 31 luglio.

Obbligo di dichiarazione telematica anche per le persone fisiche e per le società di persone
Ad eccezione dei contribuenti che non hanno la possibilita` di utilizzare il modello 730 perche´ privi di datore di lavoro o non titolari di pensione.

Credito di imposta per le misure di sicurezza adottate da dettaglianti – ristoratori – tabaccai
Per il 2008, 2009 e 2010, nella misura dell’80 per cento del costo sostenuto e, comunque, fino ad un importo massimo di 3.000 euro. Per i tabaccai l’importo massimo è 1000 euro.

Studi di settore – Indicatori di normalità economica l’accertamento non è automatico e la prova spetta all’Agenzia.

Cavalli e premi ippici
L’Iva sulle cessioni di cavalli passa dal 10 al 20% e i premi delle corse tornano soggetti ad Iva al 20%.

Certificato energetico per ottenere il permesso a costruire – A decorrere dall’anno 2009

Imprenditori agricoli – anche le coltivazioni di vegetali per conto terzi sono considerate attività agricole;
per le società e per le imprese agricole che producono energia con fonti rinnovabili la determinazione del reddito in maniera forfetaria diventa opzionale.

Proroghe per l’agricoltura e la pesca
– riconfermata per il 2007 l’aliquota IRAP nella misura ridotta dell’1,9%, dal 2008 sarà invece pari al 3,75%.
– proroga per tutto il 2008 delle agevolazioni a favore delle imprese ittiche consistenti in un credito di imposta in misura corrispondente all’IRPEF dovuta sui redditi di lavoro autonomo o dipendenti del personale di bordo.
– Per la proprietà contadina proroga fino al 31 dicembre 2008 della possibilità di acquistare fondi rustici con l’applicazione dell’imposta di registro e ipotecaria in misura fissa e della catastale nella misura dell’1%.
– per le coltivazioni in serra esenzione dall’accisa per il gasolio utilizzato fino al 31 dicembre 2008.

Proroghe Varie
Per gli autotrasportatori proroga al 31 dicembre 2008 della facoltà di dedurre forfetariamente dal reddito le spese non documentate.

Fonte : Fisco e Tasse

11 Risposte to “Finanziaria 2008, in breve i punti salienti”

  1. PATRIZIA said

    per una snc in contabilità semplificata limite maassimo come volume d’affari anno 2007 da non superare, per non accedere al regime ordinari. grazie cordiali saluti

  2. arielkai said

    Volevo precisare che il regime dei contribuenti minimi “Forfettone” riguarda sole le PERSONE FISICHE e non le Società di Persone.
    Comunque il limite, sempre e solo per le persone fisiche, sia che svolgano lavoro autonomo che reddito di impresa, è di 30.000 euro annue

  3. Anonimo said

    salve.un artigiano in contabilità semplificata con la nuova finanziaria deve sempre fornire gli elenchi clienti e fornitori.grazie cordiali saluti

  4. arielkai said

    l’esonero per i soggetti in contabilità semplificata valeva solo per il 2006 per l’anno 2007 si dovrebbero inviare anche se in semplificata

  5. Anonimo said

    cosa intendi con semplificata cioe devo dare sempre il codice fiscale e l importo della fattura e lintestatario della azienta.

  6. arielkai said

    per semplificata intendo che tu che sei in contabilità semplificata dovrai presentare l’elenco clienti fornitori a meno di una nuova proroga per l’esenzione

  7. Anonimo said

    che in questa finanziaria la proroga per l’esenzione non e stata fatta

  8. arielkai said

    di sicuro per il 2008(anno di imposta) si va a regime , quindi tutti.
    preferirei che mi mandassi un email con informazioni piu dettagliate cosi posso risponderti meglio

  9. plati said

    salve. il mio datore di lavoro mia offerto di farmi artigiano e che se avessi accettato mi offriva 19€+iva ogni ora di lavoro pero io non so se con questo prezzo ci rientrerei voi cosa ne pensate.

  10. arielkai said

    passare da lavoratore dipendente a lavoratore autonomo ha i suoi pro e i suoi contro.
    si è pur vero che in linea di massima c’è un aumento della retribuzione ma gli oneri contributivi e previdenziali non sarebbero, almeno in parte, piu a carico del datore di lavoro.

  11. Ale said

    per la detrazione del 55% la persona fisica paga tramite bonifico bancario, ma come pagano i titolari dìimpresa?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: